Apertura alle visite: dal lunedi alla domenica dalle 8:30 alle 19:30

Iconografia Benedettina

Le raffigurazioni di San Benedetto e Santa Geltrude (fondatori del monachesimo benedettino)

San Benedetto, giustamente chiamato Patriarca dei monaci d’Occidente, deve questo suo appellativo all’influsso che ha avuto la sua Regola per le generazione di monaci e monache che hanno varcato le porte dei tanti Monasteri d’Italia e d’Europa, come per esempio Montecassino, Subiaco, S. Giorgio di Venezia, Monreale di Sicilia, Montserrat di Spagna, Westminister a Londra, Maria Laach in Germania e Einsideln in Svizzera.

San Benedetto, nato a Norcia nel 480 d.c., venuto a Montecassino nel 529, qui a scritto la sua famosa Regola di appena 73 piccoli capitoli. La sua vita fu scritta da Papa S. Gregoria Magno e da qui hanno attinto nei secoli vari artisti. Nella sala sono presenti diverse opere raffiguranti il santo e anche una di Santa Geltrude, grande mistica del Medioevo che proprio attraverso il Monastero delle monache di Lecce ha avuto grande diffusione nel culto e nella conoscenza.